Spritz Pirlo

RICETTA SPRITZ PIRLO

Lo spirito Bresciano sociale, deciso e vivace lo si percepisce dall'aperitivo che meglio rappresenta la città dove è stato inventato. Il Pirlo sta riscuotendo sempre più successo anche al di fuori delle mura della città a tal punto di atterrare sulle pagine del New York Times.

Ingredienti

Il Pirlo sa sorprendere chi non ama molto lo Spritz per il suo essere un po’ troppo leggero. L’aggiunta del Campari dona infatti molto più corpo. Oltretutto il Pirlo nasce in terre dove il prosecco storicamente era molto meno popolare e viene sostituito con un Franciacorta.

Preparazione Spritz Pirlo:

  1. Prendete un calice, io trovo ottimi ed economici gli Aria della RCR sono larghi e capienti per accogliere anche il ghiaccio, oltretutto hanno un costo contenuto e non piangerete se un amico ve ne rompe uno. Mettete 3/4 cubetti di ghiaccio a meno che non sia una giornata molto calda, in questo caso potete metterne anche un po’ di più aiuterà ad abbassare la temperatura del drink ed evitare che sia annacquato in un secondo. Spesso vedo feste intere naufragare per l’assenza di ghiaccio, è veramente un errore banale che si può evitare con un po’ di preparazione. Vi consiglio di leggere la mia guida sulla preparazione del ghiaccio al riguardo.
  2. Con il bicchiere già bello freddo versate due parti di Franciacorta, regolatevi come se serviste un calice di vino generoso.
  3. Aggiungete una parte di Campari
  4. Completate con una spruzzata di seltz ed una paio di girate con il bar spoon.
  5. Guarnite con una fettina di arancia.

Franciacorta, consigliamo sempre di usare un Brut rispetto ad un Extra Dry. Il Franciacorta Brut ha infatti un residuo zuccherino minore che sposa meglio con il già zuccherino Campari. Oggi giorno nel mondo del Franciacorta stanno prendendo sempre più piede i Dosaggio zero o Pas Dosé. Questi assemblaggi sono caratterizatti da non avere aggiunta di zucchero e possono quindi considerarsi i migliori. Sconsiglio però la ricerca di queste bottiglie per un motivo economico, tendono infatti a costare sempre un po’ di più.

Campari, questo bitter è molto più di una infusione alcolica a base di erbe piante aromatiche e frutta è una vera icona italiana senza tempo. La sua storia affonda le radici nel Novarese, era il 1860 quando Gaspare Campari inventa la famosa ricetta che è giunta intatta fino ai nostri giorni grazie alla massima segretezza che la circonda. Il successo per Campari arriva velocemente. Nel 1915 apre lo storico locale di Milano Galleria Camparino ancora oggi aperto. Nel 1920 arriva la consacrazione con due cocktail che oggi sono nell’olimpo dei classici: il Negroni e l’Americano. La storia del Campari è a anche intrecciata con arte e cinema, infatti fin dalle origini sono stati utilizzati artisti famosi per le campagne pubblicitarie. Si annovera il Futurista Depero, Felice Mosca, Bruno Munari, Federico Fellini e molti altri. Consiglio a chi voglia approfondire l’ottimo sito Campari.com

Cosa comprare per fare uno Spritz Pirlo perfetto, i nostri suggerimenti per una spesa online:

Franciacorta

Contaldi Castaldi è un ottimo produttore, il suo Satèn, uve  Chardonnay (prevalenti) e Pinot Bianco fino a un massimo del 50%, vi piacerà senz’altro anche al bicchiere.

 

Il Monogram Blanc de Blanc è un altro Satèn interessante. La bottiglia è una riserva di Castel Faglia che riposa 24 mesi sui lieviti come da disciplinare di Franciacorta.

Campari

Formati speciali

Se volete un’idea per un effetto scenico di tutto rispetto vi consiglio di prendere un bottiglia doppia o quadrupla. Più precisamente si parlerà di Magnum 1,5 lt – 2 bottiglie, Jéoroboam 3 lt – 4 bottiglie. Il formato speciale non deve spaventare una bottiglia da 0,75l farà circa 5-6 Pirlo quindi un Magnum 10-12. Mentre le bottiglie da 0,75l sono di facile reperibilità per i fuori formato l’acquisto online è molto più facile. Qui sotto i nostri suggerimenti.

Campari 3l

 

Franciacorta Magnum 1,5l


 

Franciacorta Jèroboam 3l